Akamorà presenta

ODISSEA

 

Un viaggio per attori e musica nel poema di Omero

di e con Valentina Tropiano e Nicola Caruso

 

Lo spettacolo narra le avventure del “divino” Odisseo, accorto e astuto protagonista della vicenda, ed è arricchito da un parallelo percorso musicale: ritmi arcani, timbri fascinosi e canto rievocano atmosfere, avversari sconosciuti, forze occulte, sfide e il mare che: “non fu mai amico dell’uomo, non fedele verso alcuna razza, impenetrabile e senza cuore, ignora compassione, fede, legge, memoria”.

Lo spazio scenico è il punto di partenza per questa fantastica avventura dove lo spettatore, trascinato da due attori/musicisti, rivivrà l’emozione degli incontri più significativi: Calypso la ninfa bellissima, il Ciclope, Eolo, la maga Circe, la discesa nell’Ade, il cane Argo,

la sfida contro i Proci, fino al commovente abbraccio con Penelope.

Una storia tante volte raccontata che ancora affascina e commuove.

 

Produzione dell’associazione culturale Akamorà tearo, ideata e realizzata da Nicola Caruso e Valentina Tropiano, frutto della rielaborazione drammaturgica di diverse traduzioni. Lo spettacolo nasce nel Gennaio 201 0 come lettura con musica dal vivo; cresce, si evolve, cambia il testo e le dinamiche fino ad approdare a una messa in scena che debutterà in teatro nel gennaio del 201 3 come cooproduzione della compagnia TDA Arcobaleno Teatro di Varese e Teatro Stabile di Verona dal titolo: “ODISSEA, il viaggio circolare di ritorno verso casa”.

Microfoni in scena, pedali che modificano la voce e creano loop sonori, strumenti musicali etnici ed evocativi, una vela storta e due attori: l’unione tra l’antico e il nuovo, la fusione tra elementi primordiali e le moderne tecnologie acustiche era il nostro obiettivo. Siamo sempre alla ricerca della nostra Itaca, la nostra isola felice, la casa; affrontare il viaggio significa scontrarsi con tutti i sentimenti possibili: la gioia, la paura, il ricordo, la solitudine, la perdita, la pace e molto altro ancora. Per noi fare questo spettacolo è ogni volta un viaggio vero; un viaggio all’ interno del testo omerico, di noi stessi, delle reazioni del pubblico ed è un’emozione costante e sempre nuova. Negli infiniti modi di leggere questo testo meraviglioso, bisogna, come nei confronti di ogni grande opera, cercare soprattutto di essere se stessi, ed è probabilmente la cosa più ardua che il viaggio ci ha imposto.

 


contatti

Valentina Tropiano 349 4230644 mail: valentina@akamora.it

Nicola Caruso 340 2656741 mail: nicola@akamora.it

trailer https: //www.youtube.com/watch?v=UKoSfAfv4Jk

pagina facebook https: //www.facebook.com/AssociazioneCulturaleAkamora/

profilo Instagram https: //www.instagram.com/akamorateatro/